Attualità

Il servizio di La7 sullo «scandalo» dei mobili nuovi nel centro profughi di Casale San Nicola

In questo servizio andato a In Onda ieri su La7 potete ammirare come vengono trattate le tematiche che riguardano gli immigrati in televisione. Monica Raucci, che firma il servizio per la trasmissione di Gianluigi Paragone e Francesca Barra, ci dice, con un tono che vorrebbe fare scandalo, che le stanze sono “appena ristrutturate” e che i mobili sono “nuovi”.

La scuola ristrutturata per i profughi a In Onda di superstarz_com
Queste sono le stanze:
san nicola la7 1
E questi sono i mobili “nuovi”:
casale san nicola 1
Ora, è evidente che l’ex scuola ora trasformata in rifugio sia stata “ristrutturata” – nel senso che è stata rammendata, viste le condizioni in cui versava e che era stata abbandonata per anni – così come è evidente che quei mobili “nuovi” non sembrano esattamente essere arredamenti di lusso – ma la Raucci ci fa anche sapere che sono “appena montati” [ohibò]. Poi ci sono i bagni “nuovi”, altre stanze “tutto sempre nuovo”, e infine addirittura “basterebbe alzare dei tramezzi per farci degli appartamenti” (oppure basterebbe sfondare il tetto e riempire tutto d’acqua per farci una superpiscina di lusso). Più che preoccuparsi delle condizioni degli immigrati, sarebbe opportuno riflettere sullo stato comatoso del giornalismo italiano.