Attualità

La morte di Carl Sargeant, l'ex ministro gallese accusato di molestie sessuali

Il politico laburista Carl Sargeant, ex ministro delle Comunità e dell’Infanzia nel governo del Galles, è stato trovato morto oggi nella sua abitazione. Secondo alcuni quotidiani britannici Sargeant, 42 anni, sposato e padre di due figli, si sarebbe suicidato. Nei giorni scorsi Sargeant era stato sospeso dal partito laburista per comportamento inappropriato nei confronti di alcune donne che lo avevano accusato di molestie. Nei giorni scorsi la politica britannica era stata scossa da una serie di accuse nei confronti di alcuni parlamentari di Westminster.

Le accuse di molestie sessuali nei confronti di Sargeant

In seguito alle accuse Sargeant era finito sotto inchiesta. L’indagine era partita in seguito ad una serie accuse (a quanto risulta circostanziate) che avevano spinto il primo ministro gallese Carwyn Jones ad aprire formalmente il caso notificandolo a Sargeant e al partito. L’ex ministro aveva chiesto un’inchiesta urgente al fine di poter chiarire la sua posizione e dimostrare la sua innocenza.  A quanto pare alcune donne avevano accusato Sargeant di molestie sessuali e di aver tenuto una condotta disdicevole per un politico. Dopo che la notizia era stata resa nota l’ex consigliera del governo Cathy Owens aveva raccontato alla BBC che nella politica gallese esisteva da almeno vent’anni un serio problema di molestie sessuali e che i partiti politici coprivano i responsabili.
carl sargeant suicidio - 1
Nell’ultimo tweet pubblicato sul suo account Twitter personale il 3 novembre Sargeant si dichiarava profondamente schockato dall’aver appreso delle accuse nei suoi confronti. I dettagli delle accuse non erano stati resi noti a Sargeant che aveva appunto chiesto l’avvio di un’inchiesta indipendente per poter chiarire la sua posizione e dimostrare la sua innocenza. Jeremy Corbyn, leader partito laburista si è detto profondamente scosso e addolorato dalla notizia della morte di Sargeant
 


Quella nei confronti di Sargeant avrebbe dovuto essere un’indagine interna al partito laburista gallese. Il caso degli “incidenti” che avrebbero coinvolto Sargeant era venuto a galla poco dopo l’ennesimo scandalo sessuale al Parlamento britannico. Ad essere coinvolti nella vicenda sono stati diversi parlamentari laburisti e conservatori accusati di molestie sessuali nei confronti di diverse donne tra cui alcune giornaliste. La lista dei presunti colpevoli è stata pubblicata su blog Guido Fawkes.