Attualità

Coronavirus Lazio: il bollettino di oggi 22 ottobre

La situazione dei contagi di Coronavirus nel Lazio con i dati del bollettino della Regione di oggi dopo i 1219 casi e 16 decessi di ieri:  su oltre 21 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 1.251 casi positivi, 16 i decessi

bollettino coronavirus lazio oggi 22 ottobre dati regione

La situazione dei contagi di Coronavirus nel Lazio con i dati del bollettino della Regione di oggi dopo i 1219 casi e 16 decessi di ieri. Su oltre 21 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 1.251 casi positivi, 16 i decessi e 107 i guariti. migliora il rapporto tra i tamponi e i positivi che e’ 5,7%. Il valore RT regionale è 1,38 : più basso a Roma e più alto nelle province di Viterbo, Frosinone e Latina

Coronavirus Lazio: il bollettino di oggi 22 ottobre

“Oggi su oltre 21 mila tamponi si registrano 1.251 casi positivi, 16 i decessi e 107 i guariti. Migliora il rapporto tra i tamponi e i positivi che è 5,7%. Buona l’adesione al secondo bando delle unità mobili Usca-R, hanno partecipato circa mille tra medici e infermieri per potenziare le attività sui territori. Nelle province si registrano 370 casi e quattro i decessi nelle ultime 24 ore”. Lo sottolinea l’assessore alla Sanità e l’integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, facendo il punto al termine dell’odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali delle Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e l’ospedale pediatrico Bambino Gesù. “Nella Asl Roma 1 sono 179 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi in pazienti di 92 e 96 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 319 i casi nelle ultime 24, di cui centoquarantasei con link familiare o contatto di un caso già noto e centoventicinque casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano cinque decessi di 71, 74, 80, 84 e 90 anni con patologie – prosegue D’Amato – Nella Asl Roma 3 sono 125 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di ottantotto casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 4 sono 61 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di quarantaquattro casi con link familiare o contatto di un caso già noto, undici i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Due i casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione”.  “Nella Asl Roma 5 sono 115 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di 53 casi con link familiare o contatto di un caso già noto e tre individuati in fase di pre-ospedalizzazione. Si registrano due decessi entrambi di 86 anni con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 82 i casi nelle ultime 24ore e si tratta di venticinque casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 68, 70 e 85 anni con patologie”, avverte l’assessore. Nella Asl di Latina “sono 89 i nuovi casi e si tratta di casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 88 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 199 nuovi casi e si tratta di 184 casi isolati a domicilio e 15 ricoverati. Nella Asl di Viterbo si registrano 69 nuovi casi e si tratta di 34 casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano tre decessi di 73, 91 e 97 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 18 nuovi casi e si tratta di casi con link familiare o contatto di un caso già noto”, conclude.

lazio coronavirus bollettino oggi 22 ottobre
La situazione del Coronavirus nel Lazio ieri nel bollettino della Regione

“Se nelle prossime due settimane l’incidenza della curva non subira’ una diminuzione o una stabilizzazione e’ chiaro che andra’ rivisto lo scenario. Abbiamo ipotizzato tutte le varie indicazioni, ma significherebbe che il lavoro messo in campo a livello regionale e nazionale non ha dato effetti sperati”. Lo ha detto l’assessore alla Sanita’ della Regione Lazio, Alessio D’Amato, riferendo sulla situazione Covid 19 in commissione alla Pisana. “Mi auguro che tutte le indicazioni messe in campo a livello regionale e nazionale possano nelle prossime settimane portare a una riduzione di questa curva, che nel Lazio appare in maniera stazionaria negli ultimi giorni. Abbiamo un quadro, anche a livello nazionale, che ci colloca al quarto o quinto posto come numero di casi- ha aggiunto D’Amato- Allo stato attuale c’e’ un livello di tenuta che pero’ deve essere sempre messo in correlazione con l’andamento epidemiologico”. L’assessore ha voluto rivolgere un appello ai territori “affinche’ vengano rispettate le indicazioni. In questa fase hanno priorita’ il mondo del lavoro e della scuola ma c’e’ un livello elevato di mancato rispetto e di scarso rigore che non aiuta nel controllo della curva e dei casi”