Attualità

Alexandro Riccio ha ucciso il piccolo Ludovico con una borraccia di metallo

Alexandro Riccio, l’uomo che ha ucciso la moglie e il figlio a Carmagnola, è ancora vivo. Ha tentato il suicidio ma si è salvato. Ora, dopo il rinvenimento del biglietto con cui annunciava “Vi porto via con me” emergono altri particolari sulla vicenda

alexandro riccio omicidio carmagnola teodora casasanta

Alexandro Riccio, l’uomo che ha ucciso la moglie e il figlio a Carmagnola, è ancora vivo. Ha tentato il suicidio ma si è salvato. Ora, dopo il rinvenimento del biglietto con cui annunciava “Vi porto via con me” emergono altri particolari sulla vicenda, che racconta La Stampa:

Com’è effimera la felicità di una famiglia nelle fotografie di Facebook. L’infelicità si scopre sempre dopo, quando affiora l’atrocità. L’orrore. In una borraccia di metallo, ad esempio. Non più usata per andare in gita, tra i boschi, ma per uccidere il figlio di cinque anni, svegliato nel cuore della notte dalle grida supplichevoli della mamma, colpita nel letto con altri oggetti presi a caso. Eppure nelle foto si abbracciavano, pochi mesi fa. Sorridevano. Guardavano gli stessi tramonti, camminavano tra le stesse onde. Ma non avevano gli stessi sogni. L’altra notte, in un piccolo alloggio di Carmagnola, città agricola e laboriosa al confine tra Torino e Cuneese, Alexandro Riccio, 39 anni, ha ucciso la moglie Teodora Casasanta, 38 anni, psicologa presso la comunità Cufrad, centro francescano per la cura delle dipendenze, e il figlio Ludovico di 5 anni. Poi ha tentato di suicidarsi. Ha ingerito candeggina, si è tagliato i polsi e si è lanciato dal balcone di casa, dal terzo piano. È sopravvissuto

Teodora Casasanta aveva deciso di lasciarlo. Alexandro Riccio non avrebbe accettato la volontà della moglie, anche lei 39enne e operatrice socio sanitaria, che voleva chiudere con il matrimonio. Non è stata una lite improvvisa a scatenare la furia di Riccio. In un un biglietto ritrovato nell’appartamento di via Barboroux l’uomo esprimeva la sua delusione per la fine del rapporto con la moglie  prima di annunciare il suo gesto con le parole “Vi porto via con me” dichiarava il suo amore per Teodora e Ludovico. Riccio oltre a tagliarsi le vene dei polsi e gettarsi dal balcone ha anche ingerito una sostanza per cui verrà sottoposto a visita specialistica. La sua prognosi è di 60 giorni: si è rotto una vertebra e sterno e caviglia.

carmagnola uomo uccide figlio 5 anni moglie