Attualità

L’estrema destra a Piazza del Popolo

Chi si trova in piazza dice che non è di destra né di sinistra ma che è lì in rappresentanza dei cittadini e che vuole combattere il governo “non eletto da nessuno” e nato da due forze che “prima definivano l’altra mafia”

piazza del popolo centrodestra

Al via a piazza del Popolo la manifestazione simbolica con cui il centrodestra ha scelto di festeggiare il due giugno. Come annunciato si sta srotolando un lungo tricolore, che presto entrerà a via del Corso. Tantissimi i parlamentari presenti tutti con la loro mascherina. Qualcuno urla “dimissioni, dimissioni”, “libertà libertà”. Intanto Local Team pubblica un video in cui racconta che sono stati bloccati alcuni manifestanti di estrema destra che volevano occupare la piazza:

Nel video però chi si trova in piazza dice che non è di destra né di sinistra ma che è lì in rappresentanza dei cittadini e che vuole combattere il governo “non eletto da nessuno” e nato da due forze che “prima definivano l’altra mafia”. Intanto sono già alcune centinaia le persone che sono arrivate a Piazza del Popolo per la manifestazione del centrodestra. Al centro della piazza, già srotolato il lunghissimo tricolore, in attesa dell’arrivo di Salvini, Tajani e Meloni. Dagli organizzatori gli inviti a mantenere le distanze. Ai giornalisti che chiedono dell’assembramento rispondono che non sono andati a fare le stesse domande a Conte per l’inaugurazione del Ponte a Genova. “Avete il coraggio di fare queste domande? No, perché siete così voi giornalisti”, dicono. Siete di Forza Nuova? “No, siamo italiani”.

Leggi anche: 2 giugno: chi sono i “capi” delle proteste di piazza contro il governo