La storia del “testamento” di Li Wenliang, il medico “cristiano” di Wuhan morto per il coronavirus

Dopo la morte del medico che per primo disse che quella che era in corso a Wuhan era l’inizio di un’epidemia di un nuovo coronavirus hanno iniziato a circolare notizie sul fatto che il dottor Weinlang fosse cristiano e che avesse lasciato un ultimo messaggio per testimoniare la sua fede. Ne hanno parlato anche Antonio Socci e Simone Pillon, che lo additano come un eroe che ha combattuto contro la persecuzione comunista. Ma in realt√† non c’√® alcuna prova che il medico eroe fosse cristiano (e tanto meno cattolico)