Economia

Le tasse retroattive del governo Renzi

Cos’è una tassa retroattiva? Con il termine retroattività si intende che la norma giuridica prende «a base della sua disciplina fattispecie verificatesi prima della sua entrata in vigore. Questo fenomeno, che presenta caratteristiche particolari riguardo alle norme impositive (per esempio quelle che introducono nuove imposte, quelle che aumentano aliquote di imposte esistenti, quelle che eliminano o riducono trattamenti agevolativi) è stato oggetto per lungo tempo di analisi da parte della dottrina del diritto». Inutile dire che l’assurdità di una norma che vale retroattivamente, specialmente in campo fiscale, scatena puntualmente le proteste dei contribuenti. L’anno scorso il governo Letta aveva aumentato l’anticipo Irap e Ires per banche e assicurazioni allo scopo di finanziare l’abolizione dell’Imu. Il governo Renzi aumenta l’Irap, che nel 2014 era stata tagliata del 10%, e torna torna al 3,9% anche per tutto l’anno in corso. Per i fondi pensione e le fondazioni bancarie ad aumentare è invece l’aliquota sui rendimenti, dall’11% al 20%.

tasse retroattive renzi
La tabella sulle tasse retroattive del governo Renzi (Sole 24 Ore, 21 ottobre 2014)