Cultura e scienze

Come Adriano Panzironi continua a farsi beffe della ministra della Salute (e dell’Ordine dei giornalisti)

panzironi life 120 eur - 2

Sul suo gruppo Facebook “Life 120” Adriano Panzironi presenta il Life120Day come “l’evento che cambierà la medicina per sempre”. Lui però non è un medico, anzi, è un giornalista che da anni imperversa sulle reti televisive locali per promuovere il suo innovativo metodo con cui promette di poter allungare la vita fino a 120 anni e di curare addirittura l’Alzheimer. Il tutto ovviamente senza alcuna prova scientifica a supporto.

Chi è Adriano Panzironi

Panzironi in questi anni ha agito quasi del tutto indisturbato anche grazie a medici compiacenti con show televisivi come “Il cerca salute”. Poi sono arrivati la denuncia da parte dell’Ordine dei Medici, la sospensione  per otto mesi dall’Ordine dei Giornalisti e una sanzione da parte dell’AgCom. Ultima a muoversi la ministra della Salute Giulia Grillo che ha annunciato “basta panzironate”. Ma le panzironate sono andate avanti. Tant’è che a fine mese al palazzo dello sport dell’Eur il “guru” presenterà il suo evento simbolo durante il quale verranno eletti anche gli angeli Life 120 una sorta di coordinatori nazionali e “ambasciatori” del metodo a base di spezie (curcuma, zenzero, chiodi di garofano, origano, pepe nero e cannella) in grado di curare il diabete, il Morbo di Crohn e perfino l’Alzheimer.

panzironi life 120 eur - 1

Di per sé Panzironi è solo uno dei tanti che in questo Paese fanno leva sulla credulità popolare per proporre vari “rimedi” che promettono un drastico miglioramento della salute. La “terapia” di Panzironi però non è mica gratis. Gli integratori della Life 120 vanno presi per tutta la vita e il costo mensile del trattamento è di 250 euro al mese (non rimborsabili dal SSN). Il che significa che un paziente che segue il metodo Panzironi spenderà fino a tremila euro all’anno per comprare delle pastiglie che non hanno alcun effetto sulla sua malattia.

L’evento di Panzironi avrà luogo in un palazzo pubblico

È giusto che uno Stato lasci che qualcuno si approfitti di persone disperate a causa delle proprie condizioni di salute distogliendole da cure e terapie efficaci? Il ragionamento oggi riguarda Panzironi ma si potrebbe dire lo stesso dell’omeopatia o dei mille altri metodi di cura alternativa che non hanno alcuna valenza medica o scientifica.  Secondo Walter Ricciardi, Professore Ordinario di Igiene e Medicina Preventiva all’Università Cattolica quella di Panzironi «è una roba da Far West». Secondo il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici, Filippo Anelli «non si può strumentalizzare la scienza medica per sostenere false speranze».

panzironi life 120 eur - 3

All’evento organizzato all’Eur, fanno sapere, sono previste 4.500 persone. Ma il problema però è un altro. Il Palazzetto dello Sport è di proprietà pubblica, della società Eur Spa (per 90% in mano al Ministero dell’Economia e per il 10% di Roma Capitale). La gestione però è affidata ad una società privata, la  All events Spa che però non è l’organizzatrice dell’evento (a gestire l’organizzazione è la Twis srl di Terracina). Qualcuno vorrebbe che il governo o il Ministero della Salute intervenissero per stoppare l’evento, in fondo che figura ci fa lo Stato a concedere un luogo pubblico per un evento del genere? Il Panzironi non si scoraggia e annuncia battaglia, come sempre, contro tutto e tutti, quelli che lo diffamano e quelli che cercano di ostacolarlo. È sicuro che il Life120Day si farà e che sarà un successo, su giornali come Paese Roma vengono pubblicati articoli dal titolo “Panzironi, se avesse ragione lui?” dove si dà grande risalto all’evento e ai racconti di pazienti “guariti” grazie al metodo Panzironi. Fino a quando un giornalista pubblicista potrà vendere una “cura” che tale non è e prescrivere fantomatiche diete miracolose senza averne alcun titolo? Quelle di Panzironi sono di fatto delle televendite di prodotti alimentari ma il fatto che il “metodo” venga presentato come una terapia per malattie anche molto gravi dovrebbe far suonare un campanello d’allarme.

Leggi sull’argomento: Morra alle Olimpiadi preferirebbe il divieto dei combustibili fossili (e allora perché non lo fa?)