Da dove arriva il fiume di denaro che finanzia il Congresso delle Famiglie (e l’ultradestra bigotta europea)

Raccontano di combattere i poteri forti delle lobby gay e di essere movimenti che nascono dal basso, per difendere le tradizioni e la cultura dei popoli europei. Eppure prendono decine di milioni da associazioni statunitensi (fondate da miliardari e guerrafondai) e oligarchi russi. Ecco il “Ki li paka” in versione sovranista