Opinioni

Chiara Appendino: la candidata sindaca del MoVimento 5 Stelle a Torino

«Il Movimento 5 Stelle è l’unica scelta per cambiare. Oggi mi sento di essere la punta di un iceberg, di un sistema di idee, di bisogni e di persone”. Si presenta così Chiara Appendino, 31 anni, la giovane consigliera comunale che i pentastellati hanno scelto come candidato sindaco di Torino. Scelta all’unanimità dai 250 grandi elettori del movimento, la sua candidatura è stata presentata al mercato coperto della Falchera, periferia del capoluogo piemontese.

Chiara Appendino: la candidata sindaca del MoVimento 5 Stelle a Torino

“Non siamo qui per occupare, ma per restituire”, sottolinea la giovane candidata, che lavora nell’azienda di proprietà del marito, dove si occupa di contabilità e amministrazione. E’ in dolce attesa: in piena campagna elettorale, come annunciato nelle scorse settimane su Facebook, darà alla luce a una bambina. “Vogliamo costruire un modello di comunità urbana – aggiunge – che unisca questa città. Da settembre i nostri gruppi lavorano sul territorio per il programma”. “Taglieremo del 30% i costi della politica di Fassino – annuncia l’Appendino – mettendo a disposizione le risorse contro la disoccupazione in città. La colpa più grande di Fassino è quella di non avere il coraggio di raccontare quello che veramente è la nostra città – sottolinea -: c’è una persona su dieci a rischio povertà. Le persone sono sempre più sfiduciate”.