Opinioni

Beppe risponde a Roberta Lombardi

“Virginia Raggi è il sindaco di Roma votata da 770.564 cittadini per realizzare il programma del MoVimento 5 Stelle e ha tutta la mia fiducia. Tutto il MoVimento 5 Stelle la sostiene affinche’ vada avanti e porti a compimento il programma per cui e’ stata votata dai romani. Punto”. Lo scrive sul suo blog Beppe Grillo in un post dal titolo ‘Virginia non si tocca’. “Il MoVimento- aggiunge- porta avanti e sostiene delle idee, non delle opinioni. La battaglia per rimettere il volere dei romani al centro delle scelte dell’amministrazione cittadina e’ durissima, gli interessi che andiamo a toccare sono enormi ma continueremo a farlo, consci dei rischi che corriamo, nel nome del bene comune. Per vincerla ci vorranno anni e l’impegno e la solidarieta’ di tutti i portavoce, gli iscritti, gli attivisti, i simpatizzanti e di tutti i cittadini di buona volonta’”. “Uniti, con Virginia sindaco e i nostri principi come guida, faremo di Roma la piu’ bella capitale del mondo. E’ un sogno, che come gli altri che ci hanno portato fino a qui, si realizzera’. Uniti, umili e al servizio dei cittadini”, conclude.
beppe-risponde-a-lombardi-virginia-non-si-tocca
Da segnalare che la pagina Fb MoVimento 5 Stelle Roma condivide l’articolo di Grillo parlando di unità con Virginia sindaco “e i nostri principi come guida“. La Lombardi non molla.
movimento-5-stelle-roma
Stamattina era arrivato l’attacco frontale di Daniela Lombardi a Virginia Raggi:
roberta-lombardi
In realtà il fuoco sotto la cenere covava da molto. Da quando la Lombardi era uscita dal minidirettorio romano che doveva controllare Virginia Raggi, con una motivazione – l’organizzazione di Italia5Stelle – che era un’evidente bufala. In realtà i dissidi nella gestione del M5S Roma tra il Cerchio Magico della Raggi e il Rito Lombardiano di Marcello De Vito erano già palesi da tempo ed erano sfociati in una ipotesi di complotto a danno dell’attuale presidente dell’Assemblea Capitolina già prima delle elezioni. Era stata la stessa Lombardi, tanto per essere chiari, a ricordare a Virginia che era necessario chiedere scusa per il casino nella Capitale. Un “consiglio” che la sindaca non ha voluto seguire. E ora ne paga le conseguenze.

Leggi sull’argomento: L’attacco frontale di Roberta Lombardi a Virginia Raggi