Opinioni

Benjamin Cazenoves: l'ostaggio al Bataclan che racconta la sparatoria

“Vivo. Solo dei tagli…Una carneficina…cadaveri ovunque”. E’ il post pubblicato su Facebook e su Twitter da Benjamin Cazenoves, al momento all’interno del Bataclan, dove e’ in corso blitz polizia. Il ragazzo in un post precedente aveva denunciato che “i terroristi stavano uccidendo gli ostaggi uno per uno”. “Sono al primo piano…fate in fretta”, aveva scritto.
benjamin cazenoves 1
benjamin cazenoves 2
Lì, nella sala da concerti Bataclan – dove c’era il tutto esaurito per un concerto rock del gruppo americano ‘Eagles of death metal’ – un gruppo di terroristi ha gridato “Allah è grande” e ha aggiunto frasi sulla Siria. Poi ha aperto il fuoco sul pubblico, dove si teme un bagno di sangue: pare che i terroristi abbiano ucciso le persone una a una. Cento gli ostaggi, tutto il quartiere è transennato, attorno al Bataclan soltanto pattuglie di polizia e tiratori scelti.  “I terroristi erano molto calmi. Hanno ricaricato le armi tre o 4 volte”, sostengono alcuni degli ostaggi liberati dalla sala concerto Bataclan. Lo riferiscono alcuni media francesi. “Una decina di spettatori” è stata messa in salvo fuori dalla sala concerti Bataclan, dove è in corso un blitz delle forze dell’ordine. Lo riferisce il sito di Le Figaro, citando un testimone sul posto. All’interno del teatro Bataclan di Parigi, dove vengono tenute in ostaggio circa 100 persone, si troverebbero tre terroristi, che non avrebbero intenzione di negoziare con le forze dell’ordine.
Aggiornamento: il blitz si è concluso poco prima dell’una di notte, sono due i terroristi uccisi dalle teste di cuoio. Almeno 28 persone che sono riuscire a scappare dalla sala concerti del teatro Bataclan di Parigi sarebbero rimaste intrappolate al primo piano dell’edificio: lo riporta un giornalista della Cnn citando la polizia.

Leggi sull’argomento: Le sparatorie di Parigi